Logo EuropaLavoro Unione Europea FSE Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Home Europalavoro
  • Servizi per l'impiego

    I Servizi per l'Impiego si rivolgono a lavoratori e imprese con l'obiettivo di favorire l'incontro tra domanda e offerta di lavoro. Si occupano della prima accoglienza e dell'orientamento del lavoratore, al quale forniscono tutte le informazioni, dalla normativa alle opportunità di impiego, ai percorsi formativi finalizzati all'inserimento o al reinserimento lavorativo.
    I Servizi per l'Impiego comprendono: 

    • i Centri per l'impiego, operatori pubblici
    • le Agenzie per il lavoro, operatori privati
    • gli altri operatori autorizzati

    Agenzie per il lavoro
    Le Agenzie per il lavoro sono strutture private autorizzate, che si occupano di ricerca e selezione del personale, intermediazione tra domanda e offerta di lavoro, fornitura di manodopera alle aziende, ecc.
    In base al tipo di attività che sono autorizzate a svolgere nel mercato del lavoro, si distinguono in Agenzie di

    • somministrazione: possono essere di tipo generalista (quando somministrano manodopera a tempo determinato e indeterminato) e di tipo specialista (quando svolgono attività di somministrazione a tempo indeterminato esclusivamente per le attività consentite)
    • intermediazione: svolgono attività di mediazione tra domanda e offerta di lavoro
    • ricerca e selezione del personale
    • supporto alla ricollocazione professionale
    Le Agenzie per il lavoro sono presenti in tutto il territorio nazionale. Per conoscere le principali Agenzie per il lavoro è possibile consultare l’indirizzario.

    Altri operatori autorizzati
    Accanto ai Centri per il’Impiego​ e alle Agenzie per il lavoro, principali punti di riferimento per l’attività di incontro tra domanda e offerta di lavoro, ci sono altri soggetti che possono operare se autorizzati per legge oppure sulla base di requisiti agevolati.
    Questi soggetti sono:
    • Università pubbliche e private e Fondazioni universitarie
    • Comuni
    • Camere di Commercio e Istituti di scuola secondaria di secondo grado, statale e paritaria
    • Parti sociali
    • Enti bilaterali
    Per approfondire, consulta la scheda informativa dedicata ai soggetti pubblici e privati cui si applica una disciplina specifica per il rilascio dell’autorizzazione ministeriale allo svolgimento dell’attività di intermediazione.

    Tipologie contrattuali
    Attualmente le aziende hanno a disposizione diverse tipologie contrattuali che consentono l'assunzione di lavoratori, con diversi gradi di autonomia e subordinazione. A seguito della riforma del mercato del lavoro, avviata con la Legge Biagi (Legge 30/2003) infatti, fermi restando gli istituti che già regolavano il rapporto da lavoro dipendente disciplinati dai contratti nazionali del lavoro, sono state riformate diverse tipologie di contratti e aggiunti importanti cambiamenti.
    A guidare l’attuale mercato del lavoro è il tema della flessibilità, intesa come condizione auspicabile e necessaria per combattere l’irrigidimento del mercato del lavoro, contenere il crescente tasso di disoccupazione e favorire la crescita del Paese.
    La Direzione Generale delle relazioni industriali e dei rapporti di lavoro svolge per il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, attività di informazione ai cittadini e alle imprese, della normativa inerente il rapporto di lavoro subordinato e autonomo. Consulta le schede di analisi delle tipologie contrattuali.